Attrezzatura per registrare video

Quando si deve registrare un corso o fare una diretta, possono essere utili alcune attrezzature per rendere il video e l’audio un po’ migliori di quelli predefiniti del proprio computer. In questo articolo alcune note e alcuni link di attrezzature che possono essere utili per un primo passo di qualità.

Se volete in un altro articolo trovate il mio setup per video e call.

Microfono e audio

L’audio è più importante del video, ed è anche la cosa che costa meno migliorare. Un easy-win.

Ci sono due tipi di microfono:

  • a condensatore: possono essere tenuti più lontani dalla bocca (30 cm), amplificano facilmente, risentono di più del riverbero della stanza (“rimbombo”, problema di ogni stanza con pareti lisce e non fonoassorbenti). Buone soluzioni USB da collegare direttamente al computer.
  • dinamici: devono stare più vicini alla bocca, più sono buoni più richiedono amplificatori esterni costosi. Risentono poco del riverbero e rendono la voce più calda e piena.

Per un setup entry-level già buono consiglio un microfono a condensatore come

Oppure ci sono anche soluzioni più semplici, cercando microfono a condensatore USB su Amazon. Da scegliere in base alle proprie esigenze e basandosi sulle recensioni.

Ho messo i link di Amazon che ho trovato, se non funzionano o se preferite un altro venditore dovreste trovarli in qualsiasi store.

Webcam e video

La qualità del video dipende principalmente da due cose: la luce e la qualità della lente della telecamera. Una soluzione che ho visto adottare con buoni risultati è la webcam Brio della Logitech, ottima risoluzione ma soprattutto abbastanza luminosa.

Vanno bene anche altre webcam, magari meglio se almeno full-hd (1080p) e possibilmente luminose (vedere i daettagli tecnici e le recensioni).

La luce

La luce è molto importante: da dove arriva e quante ne arriva. Sulla quantità ci possiamo aiutare con una webcam molto luminosa, che quindi richiede poca luce per dare un’immagine bella. Sulla direzione bisogna prestare attenzione. La luce migliore sarebbe quella naturale di una giornata nuvolosa. Se mi metto con la finestra di fronte o un po’ pià laterale con una tenda bianca è prefetto, posto che fuori non sia buio…

Se no si può accendere tutte le luci nella stanza, meglio se luci bianche, provate a creare un setup con illuminazione a tre punti (cercare su google).

Su amazon si trovano pannelli led molto economici, importante poi diffondere la luce che fanno mettendoci davanti un telo bianco (creando quindi un softbox artigianale) o fornendosi un un softbox. Idealmente vorremmo che la luce sia più grande e diffusa possibile.

Un soluzione sui 200€ è un proiettore Neewer o Godox da 60w con attacco Bowens, una softbox a ombrello con telo bianco davanti da 60cm, un treppiede per reggere il tutto.

Dopo aver illuminato il davanti della nostra figura conviene mettere anche una luce che ci illumina da dietro (dietro di lato) per creare profondità. Anche una lampada, che dia un po’ di tono allo sfondo. Attenzione a non illuminare troppo lo sfondo, se no poi ci vedono neri su sfondo luminoso.

Per questi rapidi consigli per ora è tutto. Un saluto e a presto!