Coronavirus: restrizioni alla circolazione delle merci nella zona di sicurezza

Cari amici,
questa mattina (8 marzo) ho ricevuto una email da Confindustria Piacenza (a cui siamo associati) con un chiarimento in merito al decreto di stanotte. Lo ritengo utile e voglio rendervene partecipi, eccolo:

“Confindustria ci comunica che, sentito sia il  Ministro Patuanelli, gli uffici di Palazzo Chigi nonché il Capo di Gabinetto del Ministero degli Interni, la linea interpretativa è che rientrano tra le “comprovate esigenze lavorative” tutte le attività di impresa, quindi il DPCM non determinerà il blocco delle attività produttive, delle attività lavorative, né tanto meno il blocco dei trasporti e della circolazione delle merci da e per le zone individuate. Beninteso con l’applicazione di tutte le norme igieniche e sanitarie fin qui previste.”

Da questa rassicurazione mi auguro che non ci siano eccessivi disservizi nel settore in cui operano la maggior parte dei nostri clienti (ecommerce, spedizioni, magazzini, etc.).

Quindi, fino al 3 aprile 2020 si potrà circolare per tutte le attività che hanno a che fare con il lavoro e le merci non subiranno restrizioni.


Nell’intento di condividere alcuni consigli per chi non è abituato a lavorare dall’ambiente domestico, cosa in questo momento spesso necessaria, ho pubblicato un articolo e un video su come lavorare da casa.

Voglio fare a tutti il mio più sincero “in bocca al lupo” (“viva il lupo”), per superare insieme questo momento difficile.